My Thailand

La Thailandia, conosciuta come la terra del sorriso, è una delle mete più ambite nel mondo. A forma di orecchio e proboscide di elefante si trova nel sud-est asiatico tra due golfi importanti. Il regno di Thailandia ha una storia conservata in modo eccellente, persuasiva ed affascinante. Le persone locali danno il vero valore alla parola "ospitalità", trattando il turista come una persona a loro cara quasi amica; aiutandolo se si perde e ringraziandolo mille cento dieci volte per qualsiasi gesto. Le sue coste e le sue mille isole conservano spiagge bellissime ed incontamite. Sembrerà strano, ma i servizi pubblici e mezzi di trasporto qui sono fantastici. Anche se il primato va alla sua cucina. 

La Thailadia è la combo perfetta tra piacere e relax ad un rapporto qualità prezzo invincibile,

Kop khun khaa 

Chok dek Cuore

Partiamo da Milano con scalo a Dubai ed arriviamo a Bangkok. Eccoci! il nostro sogno inizia da qui, Regno di Thailandia, e non potevamo chiedere un accoglienza migliore presso il "Phranakorn Nornlen Hotel" della città vecchia di Bangkok. (consigliato anche dalle http://www.wearelovers.it/ )
Questo posto magnifico tutto curato nei minimi dettagli, si nasconde tra le mille minuscole vie del quartiere antico, tra odori della città e qualche zanzara, ci si imbatte in un grande portone di legno dismesso, ecco.. entrate ed inizierete sin da subito ad amare la gente di qui. salite sul rooftop, e troverete un orto biologico con cucina annessa che si affaccia sul Grande Buddha Oro.
http://www.phranakorn-nornlen.com/

Bangkok, Phranakorn, Thailand.

  • Wat Phra Kaew, Bangkok.

    Il Famoso Palazzo Reale, è una tappa che nonostante il caldo e la fila per entrare, va fatta! Si tratta di una meraviglia unica al mondo. Rigorosamente scalzi al suo interno si passeggia per ore tra opere d'arte. Essa nasconde strutture artistiche meravigliose, e culti di preghiera incantevoli.

  • Wat Pho, Bangkok.

    Meglio conosciuto come il tempio del Buddha Sdraiato, impossibile da fotografare intero con i suoi 46 metri di lunghezza e 15 di altezza. Questo distretto è stupendamente labirintico e silenzioso, perdetevi ma non perdetevi d'occhio!

  • Wat Arun, Bangkok.

    Maestoso ed insolito, costruito con i suoi migliaia di pezzettini di porcellana lucida. Si trova dall'altra parte del fiume Mekong, e costa solamente 3 cent attraversarlo. Se invece rimanete nell'altra sponda salite fino alle terrazze dei bar e potrete godere di un panorama unico. La piramide é protagonista di questo tramonto colorato.

Tuk Tuk.

Tha Thien.

Ready to pray

Details

Capitolo importante e di notevole interesse è quello della cucina Thailandese. Io e le mie curiosità, iniziamo a studiare la cultura di un paese partendo sempre dal Supermercato. Già in uno scatto si percepisce subito che la ricchezza di questo paese che si chiama: RISO.
Il Pad Thai ha sicuramente vinto il primo premio del il mio palato, ma anche il Fried Rice e mille altri piatti buoni. Ma attenti alle spezie, perché qui non si scherza mica!
Cercate di capitare nel week end, purché possiate vedere ed addentrarvi nell'immenso mercato di Chatuchak ed assaggiare qualsiasi tipo di cucina e comprare qualsiasi tipo di cosa vi venga in mente.
Bangkok, Thailandia.

Nel quartiere cinese, alla chiusura dei negozi, la città si trasforma in pochi minuti e viene allestita da centinaia di ristorantini ambulanti, con cucina all'aperto, sedie colorate e tavoli minuscoli. Questa è la patria dello street food, delle chop-stick dei piatti strani, delle cose mia viste e degli odori mai sentiti. Buona cena, non temete!
China Town, Bangkok.

  • Daily Menu

    Anche se non capisci nulla, prova qualsiasi cosa.

  • Hand Made Ravioli

    Maestre della pasta di riso fatta in casa/strada.

Chatuchak Market

Chatuchak Market

Khao San Road

Khao San Road

Khao San Road

Dalla stazione di Hua Lampong BKK prendiamo un trenino che ci costa 0,30€ ed arriviamo dopo qualche ora e qualche imprevisto ad Ayutthaya, nella vecchia capitale di Thailandia. Ed in sella ai nostri amici Tuk Tuk, iniziamo il viaggio tra i templi di questa bellissima città. Con in corpo 16 bottigliette d'acqua, un ombrellino e un bagno di crema solare iniziamo il nostro giro e li scopriamo tutti, ma quando si arriva al più grande ci si sofferma un pò. Effetto wow.
Ayutthayà, Thailand.

Train.

Buddha Head.

Sleeping Buddha.

Coin Texture.

  • Doi Suthep, Chiang Mai

    Arriviamo con un trenino notturno di 12h circa, comodissimo, pulito e simpatico. Ci addormentiamo in mezzo al nulla e ci svegliamo tra le risaie del Nord, per arrivare poi alla meravigliosa Chiang Mai. Qui si respira un'antica Thailandia, conservata e protetta dalle sue montagne. Affittiamo subito un motorino ed arriviamo un po più in alto, per emozionarci sotto il grande tempio oro di Doi Suthep.

  • White Temple, Chiang Rai

    Decidiamo una volta arrivati a Chiang Mai, di prenotare un escursione locale e non potevamo fare di meglio. Un giorno dedicato al nord della Thailandia e scopriamo così posti incredibili, come la spring waterfall, il White Temple di Chiang Rai è una parte di Pai.

  • Gold Triangle, Laos, Birmania, Thailandia

    Ne avevamo solo sentito parlare e quando arriviamo al triangolo d'oro, il telefono impazzisce, bastano pochi metri per passare in un attimo, tra Laos, Cambogia e Thailandia. Famoso per lo spaccio dell'oppio oggi è un punto turistico forte con un contrasto notevole con la povertà.

Tribù Karen, Chiang Rai.

Imprigionate dalla loro bellezza, all'età di 5 anni indossano il primo giro di cerchi di Rame, passando da 3kg a 20 in pochi anni. Non è un esperienza facile vederle qui, ma purtroppo esse vivono del turista, e non potendo abbandonare il villaggio non avrebbero alcun tipo di risorsa se non la nostra.

Basta Templi e città affollate, è arrivato il momento di andare al mare!!! Prendiamo un Volo da Chiang Mai, ed arriviamo a Suratthany, poche ore di bus e ci imbarchiamo su un traghetto con destino Cophangan.
Un isola bellissima, spaccata tra spiagge affollate e spiagge isolate, accontenta qualsiasi tipo di richiesta. Con il motorino e una patente da piloti di moto gp (perchè le strade al suo interno sono al quanto spaventose) si passa da una costa all'altra, dal versante alba a quello tramonto in poco tempo.
la spiaggia bianchissima e tutti i suoi colori dell'azzurro saranno i vostri risvegli mattutini e le onde la vostra ninna nanna.
Bottle Beach, Cophangan. Thalandia.

  • Noi Dormiamo Qui.

    Se volete rifugiarvi in una spiaggia lontana dalla caotica Had Rin (famosa per il suo full moon party e piena di turisti) vi consiglio di andare verso Nord-Est, nella spiaggia meravigliosa di Ban Thong Nai Pan. Qui abbiamo trovato la nostra casa a pochi Bath, ed avevamo una spiaggia e le stelle tutte per noi. Check Out Booking.com : Baan Panburi Village, Cophangan.

  • Sogno e mi bevo un Caffè

    Ristorantini che si affacciano sul mare, luci soffuse, musica esotica, ai piedi niente, solo una cavigliera con dei ciondoli di conchiglie. Questa la vita da vivere almeno due mesi all'anno :)
    Ogni giorno mi regalavo un massaggio rigenerante, mi addormentavo, sognavo e mi bevevo un caffè al risveglio.

Dopo qualche giorno a Ko Phangan, ci rimbarchiamo all'alba ed arriviamo in 3h a Ko Tao. dicono sia l'isola più bella del golfo del Siam e posso dire che chi lo dice, ha ragione!
In questo viaggio ho trovato il paradiso innumerevoli volte, e questa è una e si chiama Aow Leuk, a sud-est di Koh Tao. Arrivate la mattina presto e godetevi la giornata intera, è ricca di fondali marini, di pesci pappagallo di ogni colore e se andate un più a largo nuoterete con gli squaletti di barriera. Esperienza unica ed incantevole. Buon relax.
Aow Leuk, Koh Tao. Thailandia.

Long Tail boat e si parte, dalle coste dell'isola di Kho Tao si raggiunge in poco tempo una delle meraviglia del mondo della natura, un parco protetto costituito da due montagne unite da una lingua di sabbia, questo incanto si chiama Nangyuan.
Durante il giorno è affollata di turisti, ma se decidete di passare qui una notte o anche due, dalle 5 in poi del pomeriggio vi troverete ad essere soli o in pochissimi a vivere di questi 100 metri.
Per arrivare alla cima della montagna, ossia da questo punto panoramico dove abbiamo scattato la foto, c'è un "simpatico" percorso da fare, mi raccomando scarpe ginniche, con le flip flop rischiate solo di farvi molto male.
Non smettete di guardare i suoi azzurri e i suoi verdi, questo panorama fa bene all'anima.
Nangyuan Island, Koh Tao.

  • Una Terrazza Sul Mare

    Le strade di Ko Tao sono il doppio più rischiose di Cophangan, ma a volte non riesci a credere a dove ti stai trovando, se dopo mille buche e 100 ciotoli di pietra ti ritrovi in una terrazza così a mangiare Pad Thai, ringrazi di aver sbagliato strada. lasciateci qui grazie!

  • Fiori e Cocco

    Ve la devo raccontare questa foto?! Non credo serva spendere parole per questo momento magico.
    La foto parla da sé.
    Cocco e fiori tropicali.

  • Home Sweet Home

    Quando ti aspetti una stanza vista mare e invece ti ritrovi un bungalow con spiaggia privata, e il mare praticamente diventa il tuo compagno di stanza ed il tramonto il suo sorriso.

Ko Phi Phi Don

Arriviamo a 3/4 del nostro viaggio e dopo una settimana di mare e scoperte sul versante Est della Thailandia, cambiamo rotta. Nonostante varie guide sconsiglino di andare ad Ovest in Agosto, noi; non abbiamo ascoltato nessuno, abbiamo sfidato la sorte dei monsoni e del meteo e abbiamo continuato la nostra avventura verso le Andamane, e dopo 12h tra bus traghetti e long tail arriviamo nella terra perduta di PhiPhi Island.

 

Vicking Cave. Phi Phi

Maya Bay. Phi Phi.

Mirror. Phi Phi Le.

Our TreeHouse. Viking. PhiPhi.

Lunch w/ fried rice in Pineapple. PhiPhi.

Phi Phi Island.

Avete già preparato la valigia?! :)

Grazie 🌴. #ThaiInLove